Weekend a Lucca: cosa fare e vedere

Weekend a Lucca: cosa fare e vedere
  • 9Minuti
  • 2064parole
  • 664visite

Lucca è stata abitata e costruita, strato su strato, fin dall’epoca etrusca, e oggi possiamo vederne ancora i connotati: i romani hanno lasciato le loro tracce nelle mura difensive, nella disposizione delle strade e nella bella piazza ovale che un tempo era l’anfiteatro.
Il Medioevo, invece, tramanda intricati edifici ecclesiastici e caratteristiche alte torri all’interno della città vecchia. Il tardo Rinascimento vide l’ultimo rifacimento della cinta muraria, e un breve governo napoleonico all’inizio del 19°secolo, si è concentrato sulla ristrutturazione degli spazi civici, piantando alberi e giardini.
Fortunata essendo riuscita a sfuggire ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, Lucca è rimasta meravigliosamente conservata in tutta la sua stratificazione.
Se ti stavi chiedendo cosa fare e cosa vedere in un weekend a Lucca, abbiamo raccolto le attrazioni più interessanti della città in questo articolo e le cose migliori da fare, anche nei dintorni di Lucca.

Weekend a Lucca: cosa fare e vedere

Visitare Lucca è un modo perfetto per vivere la Toscana più autentica – e anche senza troppa folla se non ci vai d’estate-: è una cittadina vivace e movimentata, dove la gente del posto si riunisce per una passeggiata in cima alle mura della città e le signore anziane vendono la loro pasta fatta in casa nei negozi di alimentari e botteghe del centro.

Il centro storico è visitabile anche in un giorno perché ‘compatto’ e in gran parte pedonale, ma perfetto per esplorare a un ritmo rilassato in un paio di giorni; anche se Lucca è un luogo dove rallentare e immergersi nella vita quotidiana, le visite turistiche e i tour per esplorarla sono un ‘must’ se non ci sei mai stato.

Un weekend a Lucca diventa perfetto così se accompagnato da alcuni dei migliori piatti toscani, acquisto di prodotti artigianali: Lucca offre un tuffo perfetto nella cultura toscana.

Piazza dell’Anfiteatro

Uno dei luoghi da non perdere e più amati da vedere a Lucca è la bellissima Piazza dell’Anfiteatro. Lucca è quasi sinonimo – ovvero è sempre associata subito- della sua piazza ovale, modellata dall’anfiteatro romano che l’ha preceduta.
Gli archi del primo sono ancora visibili nelle pareti esterne degli edifici che circondano la piazza.

Oggi è un luogo di ritrovo vivace ma non troppo affollato, con un paio di bar senza pretese perfetti per immergersi nell’atmosfera, negozi e una maestosa scultura dell’artista polacco Igor Mitoraj che domina la scena con la sua interpretazione contemporanea della scultura classica.

Ammira i panorami dal tetto di Torre Guinigi

lucca da vedere	260	€ 0,18	
59
eventi a lucca oggi	210	€ 0,69	
39
lucca cosa vedere in un giorno	170	€ 0,12	
38
lucca cose da vedere	170	€ 0,02	
50
da vedere a lucca	140	€ 0,02	
54
cosa fare a lucca	140	€ 0,02	
55
lucca cosa visitare	110	€ 0,03	
48
lucca visitare	110	€ 0,02	
48
lucca in un giorno	110	€ 0,02	
37
cosa vedere lucca

Appartenente alla nobile famiglia Guinigi, durante il medioevo, era una delle 250 torri che perforavano lo skyline di Lucca – ora ne rimangono solo nove.

Alzando lo sguardo dalla strada, lo riconoscerete dal verde delle querce che crescono su di esso. La vista che si apre sui tetti arancioni monocromi di Lucca, sulle chiese e torri medievali e sulle colline toscane in lontananz,a è davvero spettacolare.

Le favolose chiese di Lucca

La maggior parte dei viaggiatori in Italia ha familiarità con l’architettura della torre pendente, della cattedrale e del battistero di Pisa – meno con le chiese di Lucca, che sono anch’esse come a Pisa di origine romanico-pisano, uno stile che si riversò anche su Lucca.

La facciata della Cattedrale di San Martino è un mirabile esempio di quello stile, con file sovrapposte di piccole logge su colonne delicatamente scolpite.

Chiesa di San Michele in Foro è un esempio ancora più sontuoso, e una delle cose obbligatorie da vedere a Lucca. Quattro file di arcate che coprono le piccole logge incantano i visitatori con ingegnosi incastri a pizzo, forme e intarsi di marmo nero, rosso, verde, grigio, bianco e rosa.

Fai una passeggiata in famiglia e un picnic in cima alle mura alberate di Lucca

Le mura che circondano il centro storico (circa 4 km di lunghezza), furono costruite dai Romani e poi ristrutturate e ampliate durante il medioevo e il tardo Rinascimento. Nel 19° secolo, la duchessa Maria Luisa di Borbone trasformò parte delle mura in un camminamento pubblico e in un parco.

Oggi le mura sono tra i luoghi preferiti da visitare a Lucca sia per i viaggiatori che per i locali: brulicanti di persone che praticano jogging, ciclisti, dog sitter e famiglie, sono un ottimo posto per vivere Lucca con i bambini.

Prendi alcuni deliziosi affettati toscani, salumi e formaggi in una delle gastronomie locali e goditi sulle mura, un picnic con vista panoramica sulle Alpi Apuane da un lato e sulla città vecchia dall’altro lato.

Acquista per Uniquely Tuscan Goods

Che si tratti di pelletteria toscana, vestiti, formaggio, vino, cioccolato, profumi o altro, i visitatori di Lucca hanno l’imbarazzo della scelta. Fiancheggiando la Piazza dell’Anfiteatro a ovest, la acciottolata Via Fillungo è la principale via dello shopping, sede di marchi di moda italiani, boutique, gioiellerie, gastronomie e caffè.

La facciata della più antica gioielleria della città, la Gioelleria Carli (fondata nel 1655!) merita una visita anche solo per ammirare le sue peculiari vetrine in legno. Nel frattempo, Zazzi dalla Mano mantiene viva la tradizione della tessitura locale con sciarpe, scialli e borse tessute a mano.

Lontano dalla principale via dello shopping, puoi trovare fragranze naturali alla Boutique Erbario Toscano, cioccolato artigianale a Caniparoli Cioccolateria, o liquore locale di spezie aromatiche ed erbe chiamato elisir di Cina in Antica Farmacia Massagli.

La cantina dell’Enoteca Vanni è una vera e propria caletta di tesori con un’ampia selezione di circa 55.000 bottiglie, dove è possibile degustare e acquistare sia vino locale che reperti rari provenienti da tutta Italia.

E per qualcosa di veramente originale, vai al negozio Uashmama in Piazza dell’Anfiteatro, gestito da una famiglia locale che ha inventato il sacchetto di carta lavabile. Quello che era iniziato come un semplice sacchetto per il pane realizzato con fibre organiche resistenti trattate con cera biodegradabile, si è diffuso in un’ampia selezione di borse, borse e borse da viaggio splendidamente realizzate (un’alternativa sostenibile a una borsa in pelle!).

Relax nel verde dell’Orto Botanico

Immerso nell’angolo sud-est all’interno delle mura della città è l’incantevole giardino botanico del secolo, fondato da Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone e sovrana di Lucca dal 1805 al 1814.

Il centro del giardino ospita l’arboreto dove crescono alberi secolari, la parte occidentale è dedicata alla flora autoctona dei monti Lucchesi, e a sud, c’è un grazioso laghetto di ninfee e una striscia di camelia fiorita e rododendri.

La parte settentrionale è dedicata alla ricerca, con una scuola botanica, una biblioteca, un museo, una vasta collezione di piante medicinali e uno spettacolare albero di Ginkgo Biloba.
Qui ci sono sia serre vecchie che nuove: quelle antiche che ospitano cactus e piante grasse e quelle nuove che ospitano alberi da frutto come papaia, mango o avocado.

Assapora il succulento cibo lucchese

lucchesia cosa vedere	3.600	€ 0,30	
48
cosa vedere a lucca	2.900	€ 0,07	
60
lucca cosa vedere	1.600	€ 0,06	
52
evento lucca	1.000	€ 0,32	
41
eventi lucca oggi	590	€ 0,90	
38
visitare lucca	590	€ 0,02	
48
lucca e dintorni	480	€ 0,34	
54
cosa visitare a lucca	390	€ 0,02	
53
lucca luoghi di interesse	320	€ 4,07	
48
cose da vedere a lucca

A Lucca non puoi perderti il buccellato, pane dolce con uvetta, aromatizzato con semi di anice, dei tordelli lucchesi, della pasta fatta con uova, ripiena di carne e ricoperta di ragù, della garmugia, della tradizionale zuppa di verdure e vitello, delle rovelline lucchesi – scaloppine di vitello saltate in salsa di pomodoro, cipolle, sedano, carote e capperi.

Il cibo di Lucca è considerato tra i migliori in Toscana, e la città ha una lista invidiabile di ristoranti, trattorie e negozi di gastronomia che offrono cucina locale.

Tra i più amati in città ci sono Buca di Sant’Antonio, Osteria da Pasquale, Ristorante Giglio e Osteria dal Manzo (quest’ultima con un tocco più contemporaneo).

Passeggia per le eleganti sale e i giardini barocchi di Palazzo Pfanner

Una delle più belle attrazioni di Lucca è il Palazzo cinquecentesco costruito e successivamente di proprietà di due famiglie di mercanti di seta. Il 18° secolo ha visto l’aggiunta dello scalone principale monumentale e la riqualificazione del giardino.
Il suo ultimo proprietario, la famiglia Pfanner, che introdusse la birra a Lucca, e che servirono come birrificio dal 1864 al 1929.

Il punto focale del giardino barocco è la grande vasca ottagonale fiancheggiata dalle sculture che rappresentano divinità greche, attorno alle quali sono piantate siepi di bosso e alloro, magnolie fiorite, peonie, camelie, rose, gerani e un centinaio di alberi di limoni in antichi vasi di terracotta, fornendo un aspetto rigoglioso e ventilato.

Affreschi illusionisti del secolo nel palazzo meritano la visita – di moda a Lucca all’epoca, lo stile pittorico fingeva l’apertura delle pareti e l’espansione dello spazio attraverso l’illusione architettonica.

Esplora la Città della Musica

Città natale del compositore d’opera Giacomo Puccini di La Boheme, Tosca, Madama Butterfly e Turandot , e del compositore di violoncello Luigi Boccherini (autore di uno dei più bei concerti per violoncello in si bemolle maggiore) – Lucca ha mantenuto stretti legami con la musica fino ad oggi.

Lucca Summer Festival porta ogni anno grandi nomi in città, con concerti all’aperto nelle piazze della città, o in una pianura fuori le mura della città nell’ex Campo Ballila. Negli anni passati, Lucca Summer Festival ha ospitato artisti del calibro di Ennio Morricone, Lauryn Hill, Erykah Badu, Mary J Blige, Gorrilaz, Nick Cave and the Bad Seeds, Sting, Elton John e The Rolling Stones.

Gli appassionati di musica classica possono viaggiare indietro nel tempo visitando la casa natale di Puccini, che conserva mobili, documenti, spartiti musicali e pianoforte Steinway & Sons dell’autore su cui ha composto Turandot.

Il Festival Pucciniano a Torre del Lago è una bella occasione per guardare e ascoltare le famose opere di Puccini a cielo aperto nella cornice del lago.

Sorseggia un aperitivo in Piazza Napoleone

Chiamata Piazza Grande dalla gente del posto, Piazza Napoleone è il cuore politico e sociale della città, nonché la piazza principale di Lucca. La piazza ha ottenuto l’aspetto attuale durante il dominio di Elisa Bonaparte – l’intera piazza è stata rifatta per mettere in risalto il Palazzo Ducale. È stato piantato con alberi di sicomoro che ancora fiancheggiano la piazza e forniscono il suo aspetto frondoso e l’ombra fresca nei mesi estivi.

Fermatevi sulla terrazza di uno dei bar, bevete il Biadina, un liquore tradizionale lucchese fatto con erbe aromatiche e servito con pinoli. Nei mesi estivi, la piazza ospita concerti del Lucca Summer Festival, e nel mese di dicembre, c’è un mercatino di Natale con una pista di pattinaggio sul ghiaccio.


Gite di un giorno da Lucca

Incastonata tra il mare e le montagne nella valle del fiume Serchio, e a un’ora di auto da altre spettacolari città toscane, Lucca è una base perfetta per esplorare questa parte della Toscana.

Ci sono molti luoghi da visitare vicino a Lucca, che si tratti di altre fughe urbane come Pisa, Pistoia o Firenze, favolose ville barocche (con giardini adiacenti), una città d’arte fresca trascurata dai turisti o la regione montuosa della Garfagnana.

Villa Torrigiani

Un pittoresco viale di cipressi conduce i visitatori alla facciata barocca principale e all’affascinante giardino il cui progettista originale è considerato Andre Le Notre (lo stesso architetto paesaggista che ha progettato i famosi giardini di Versailles).

Ciò che rimane del giardino barocco è il Giardino di Flora, e la grotta sottostante – con giochi d’acqua ancora funzionanti. Le battute sull’acqua erano una caratteristica molto chic del giardino dell’epoca – un modo per confondere gli ospiti con spruzzi d’acqua inaspettati. Oggi, il giardino è un affascinante insieme di siepi ben curate, fiori, sculture e bacini.

Villa Torrigiani è aperta tutti i giorni da metà marzo a inizio novembre (verificare gli orari di apertura). È raggiungibile in auto da Lucca in meno di 30 minuti.

Garfagnana

La Garfagnana è una pittoresca regione montuosa a nord di Lucca, attraversata interamente dal fiume Serchio e circondata dalle Alpi Apuane e dagli Appennini. Conosciuta per la sua vegetazione lussureggiante, è un luogo perfetto per passeggiate, trekking, mountain bike e vagare per i pittoreschi villaggi.

Il ponte medievale Ponte della Maddalena a Borgo a Mozzano merita una visita, e la regione è anche conosciuta per la sua cucina – i suoi alimenti base sono funghi porcini, lenticchie e farro locale.

Pietrasanta

Quando sei a Lucca, non perdere l’occasione di visitare la città d’arte spesso trascurata di Pietrasanta, il fulcro della scultura internazionale, con rappresentanti come Igor Mitoraj e Fernando Botero. Attirando artisti da tutto il mondo, la città è diventata una sorta di museo a cielo aperto, il centro storico ricco di gallerie d’arte, boutique, wine bar e ristoranti.

Il legame artistico risale all’epoca rinascimentale quando Michelangelo venne personalmente in città per scegliere il marmo dalle cave vicine. Pietrasanta è raggiungibile in 35 minuti di auto da Lucca.


Lucca e la zona circostante sono il modo perfetto per conoscere la Toscana, le sue ricchezze artistiche e culinarie, senza la folla di Firenze o Pisa.
Che le tue passioni siano il cibo, l’arte, la natura, la storia o la musica, ci sono molte cose divertenti da fare in un weekend a Lucca, ma non dimenticare di rallentare e goderti l’atmosfera locale ogni giorno.

One thought on “Weekend a Lucca: cosa fare e vedere

  1. Ciao, grazie infinite per questo tuo articolo. Sono un cultore di questi argomenti Puoi leggere qualcosa a proposito sul mio sito online Ancora grazie infinite se vorrai condividere i miei articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *