Selfie Museum Firenze: tutto quello che devi sapere
Spread the love

A Firenze, in uno spazio di mille metri quadrati, aprirà il primo Selfie Museum della città: dopo Roma approda anche nella bellissima culla del rinascimento toscano.

Fantasie caleidoscopiche, pois, giochi di luci, specchi e palline colorate: non è classificabile come un vero e proprio museo ma nemmeno come una mostra. Allora cos’è?
No, non è nemmeno un parco giochi, potremmo definirla come un’esposizione particolare, organizzata come un labirinto con oltre 50 stanze e più di 70 installazioni.

Ognuna di queste stanze e istallazioni è stata creata da un artista diverso e sono studiate e esposte per essere fotografate, o meglio, per utilizzarle come sfondo dei propri selfie: e per questo si chiama “Selfie museum”.

Potete venire a Firenze dal 7 ottobre 2021 all’8 marzo 2022, al Florence Art Lab in via Ricasoli, in uno spazio di mille metri quadrati: passato questo periodo il museo\mostra verrà tolto.

Firenze Museum del Selfie : Storia e Perché

Lo scopo è rendere il visitatore protagonista di una mostra: cosa che non avviene mai quando si entra in un museo.

Il format dell’esposizione è un vero e proprio successo internazionale ed ha conquistato ad esempio Los Angeles, New York, Dubai e anche Roma (dov’è stato inaugurato il primo museo del selfie italiano al parco Zoomarine).

ISelfie museumFirenze, a differenza di quelli presenti nelle città citate, si distingue per il numero di artisti che hanno collaborato alla sua realizzazione, circa 400 da tutto il mondo, e la sua forza sta proprio nel non volersi porre solo come un museo, ma come un’esperienza in cui il visitatore diventa parte dell’opera.

Questa è una delle tendenze artistiche che più affascina le nuove generazioni, poiché:

si tratta non solo fotografare ma di fotografarsi.

Selfie Museum: l’arte in dialogo con il visitatore

Il Selfie museum offrirà ai visitatori un’esperienza unica nonché l’opportunità di godere dell’arte di centinaia di creativi riuniti in un unico spazio, ma che diventano scenari per fotografarsi, pensando sempre che sono tutte opere ispirate a correnti artistiche o rimandi al mondo dell’arte.

Spiega uno dei collaboratori dell’esposizione: “Sarà la più grande e più varia mai realizzata in Europa ad oggi, nessuna prima d’ora ha mai avuto così tante stanze, sarà l’occasione per tornare a divertirsi, in sicurezza, dopo un periodo molto difficile. Gli organizzatori volevano portare un po’ di spensieratezza in città”.

 Il Selfie Museum a Firenze

Per ogni ulteriore informazione CLICCA QUI!

Selfie Museum Firenze
Selfie Museum Roma
Selfie Museum Florence
Selfie Museum Firenze orari
Selfie Museum Firenze biglietti
Selfie Museum Firenze apertura
Selfie Museum Firenze dov'è
musei firenze  musei gratis firenze

“La particolarità di queste stanze è che la differenza la fa il visitatore e la sua creatività, il suo posizionarsi nello spazio, l’altezza e il punto da cui scatterà la foto. Le stanze sono uniche, ma i risultati non per forza univoci” spiega ancora.

Queste stanze in realtà sono da anni già molto sfruttate nel mondo dell’arte contemporanea, ad esempio con le “Infinity Room” di Yayoi Kusama: stanze con specchi, luci, riflessi o zucche gialle con pois neri in cui il visitatore può oggettivamente camminare nell’immaginazione della grande artista giapponese (che al momento espone due delle sue room alla Tate Modern di Londra fino a giugno 2022).

Museo del Selfie Firenze Informazioni pratiche

ORARI DI APERTURA:
Martedì – Domenica 10:00 – 19:00

FLORENCE ART LAB – VIA RICASOLI, 44 FIRENZE

Email: info@selfiemuseumfirenze.it

NON SOLO: puoi vivere l’esperienza di Selfie Museum anche di sera, con serate a tema ed eventi esclusivi su invito o fare feste private al suo interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *