Piazzale Michelangelo Firenze: Come arrivare, Quale statua c'è, immagini tramonto
  • 3Minuti
  • 503parole
  • 328visite

Una delle viste più suggestive del mondo: piazzale Michelangelo Firenze al tramonto

Nella lista delle cose da fare almeno una volta nella vita non può mancare osservare Firenze al tramonto. Ci sono diverse terrazze panoramiche in città, sulle quali ci si può godere un buon drink. Niente di tutto ciò però è comparabile alla vista privilegiata che offre Piazzale Michelangelo Firenze.

piazzale michelangelo firenze piazzale michelangelo firenze parcheggio piazzale michelangelo firenze come arrivare piazza michelangelo firenze piazzale michelangelo piazza michelangelo firenze terrazza michelangelo michelangelo michelangelo piazza piazza del michelangelo come arrivare a piazzale michelangelo la loggia piazzale michelangelo piazzale firenze piazzale michelangelo a firenze piazzale di michelangelo david piazzale di michelangelo vista di firenze

Piazzale Michelangelo: come arrivare

Il piazzale Michelangelo è in parte utilizzato come parcheggio ed è raggiungibile sia in macchina, che in autobus che a piedi. Per arrivare in auto basta impostare il navigatore sull’indirizzo, ricordatevi però che il parcheggio è a pagamento. Per quanto riguarda l’autobus se state visitando la città, il bus a due piani che fa il tour della città prevede una sosta qui per godersi la vista. Un’altra opzione è quella di prendere il bus 12 o 13 dal centro. Infine se volete andare a piedi basterà salire le scalinate che partono da Piazza Poggi.

piazza del michelangelo veduta di firenze come arrivare a piazzale michelangelo la loggia piazzale michelangelo piazzale firenze piazzale michelangelo a firenze piazzale di michelangelo david piazzale di michelangelo vista di firenze
immagine presa da gingershoponline.com

Piazzale Michelangelo: quale statua c’è

Al centro della piazza non potrete fare a meno di notare una imponente statua in bronzo. Si tratta di una copia del famoso David di Michelangelo, posizionato in alto, in modo da essere ben visibile. Inoltre, più in basso sui quattro lati si trovano altre riproduzioni di opere famose del maestro: le 4 allegorie delle cappelle Medicee di San Lorenzo.

Storia della piazza

Il motivo per cui Piazzale Michelangelo offre una vista mozzafiato su tutta la città è che è stato costruito su una collina. Il progetto e la costruzione risalgono a fine ‘800, quando Firenze era la capitale d’Italia e sono opera dell’architetto Giuseppe Poggi. Inizialmente era stata pensata una loggia neoclassica che avrebbe dovuto avere la funzione di museo per conservare le opere di Michelangelo, ma il museo non è mai stato costruito e al suo posto c’è un ristorante panoramico. Se cercate bene sul muro della balconata sotto alla loggia potrete leggere “Giuseppe Poggi architetto fiorentino volgetevi attorno ecco il suo monumento MCXXI”. Oggi la piazza è animata da turisti, guide e bancarelle.

Il tramonto

Probabilmente il momento più romantico e bello della giornata è proprio il tramonto, quando il sole ci saluta per lasciare il posto alla luna. Ogni sera, proprio in questi momenti, centinaia di turisti e fiorentini si ritrovano in Piazzale Michelangelo per cogliere le sfumature che vanno dal viola all’arancione e immortalarle in uno scatto memorabile. Nonostante sia sicuramente l’orario più affollato è inevitabilmente il migliore per godersi la miglior vista sulla città. Il consiglio è, se riuscite, di andare durante la settimana o fuori stagione.

foto presa da feelflorence.it

Giardino dell’Iris

Non tutti sanno che nel piazzale si trova anche uno splendido parco da visitare, il Giardino dell’Iris. Come suggerisce il nome, il giardino ospita diverse varietà di Iris e nasce con un concorso internazionale Premio Firenze per il migliore Iris nel 1954. Il giardino è visitabile gratuitamente, ma purtroppo rimane aperto al pubblico per pochi giorni, per approfittare del periodo di fioritura . La visita media dura poco meno di un’ora. Prenotando, esiste la possibilità di prenotare anche visite guidate e corsi.

Di Martina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.