Nuovo ristorante a Firenze, torna Vito Mollica con il suo “Chic Nonna”

Nuovo ristorante a Firenze, torna Vito Mollica con il suo "Chic Nonna"
  • 3Minuti
  • 560parole
  • 66visite

Scopriamo insieme la novità “chic nonna”, ristorante a Firenze

Dopo l’esperienza di successo a Dubai, torna in patria in grande stile lo chef Vito Mollica. Il 22 giugno ha infatti inaugurato il nuovo ristorante a Firenze “Chic nonna”, importando un format ormai di successo. Il cuoco stellato non è un nome nuovo da queste parti, per ben 12 anni è stato nelle cucine del Four Season della città. Vediamo quindi tutto quello che c’è da sapere su questo nuovo locale.

foto presa da thefork.it

Ristorante Chic nonna a Firenze

Il ristorante si trova in Via del Corso, ospitato dallo splendido palazzo Quattrocentesco Portinari Salviati, originariamente del padre della Beatrice di Dante. Più precisamente il locale si trova in uno degli angoli più antichi della struttura, la Corte degli Imperatori, finemente affrescata. L’atmosfera è raffinata e intima, con. 55 posti a sedere divisi in 5 diverse sale. L’esperienza per il cliente è esclusiva e lussuosa e il ristorante punta a diventare in fretta uno dei simboli dell’eccellenza dell’Alta Cucina fiorentina. Chic nonna è suddiviso in due zone distinte: una lounge bar dedicato ai drink e il vero e proprio ristorante. L’apertura è solo serale, dal mercoledì alla domenica dalle 19:00.

Il menù del ristorante a Firenze Chic nonna

Mollica è pronto a stupire i suoi ospiti con un menù che mixa sapientemente i sapori locali con quelli internazionali. Un vero e proprio viaggio dei sapori per il mondo. Per offrire un’esperienza di qualità assoluta è necessario prima di tutto selezionare le migliori materie prime. Quindi si passa dal pollo bianco del Valdarno per arrivare a un finissimo e stagionatissimo patanegra, passando per le ostriche e le verdure coltivate da contadini toscani. Il tutto chiaramente all’insegna della stagionalità per catturare i sapori più autentici e contribuire alla sostenibilità del pianeta. Potete scegliere il menù alla carta oppure uno dei due percorsi di degustazione proposti: il menù “corte degli imperatori” a base di carne e pesce e il menù “Rubabriciole” vegetariano, ciascuno di 5 portate. Quando si mangia bene poi si deve bere altrettanto bene. Per questo non manca l’attenzione alla selezione dei vini, 300 etichette di piccolo produttori e marchi storici dall’Italia e dalla Francia. Per concludere bene la serata poi vi verrà proposta una carta di tè e caffè con miscele rare e provenienti da ogni angolo del globo.

foto presa da italiaatavola.net

Vito Mollica, storia e carriera del cuoco stellato

Vito nasce in un paesino in provincia di Potenza, ma si trasferisce a soli 6 anni con la famiglia a Varese. Fin da bambino è affascinato dalla padronanza in cucina della madre, che preparava prelibatezze lucane. Nel 1996 inizia a lavorare a Milano per un gruppo alberghiero, 4 anni dopo va in Repubblica Ceca, a Praga. Dopo diversi anni all’estero torna in Italia nel 2007 per gestire la cucina del ristorante del Four Season Hotel di Firenze. In questa città trova un’atmosfera stimolante, bilanciando cucina, storia e arte, passato e innovazione. Qualche anno dopo, nel 2011 ottiene la sua prima stella Michelin. Nel 2013 si aggiudica il titolo di piatto dell’anno e nel 2014 la guida dei ristoranti del Sole 24 ore lo incorona chef dell’anno. Dal 2015 al 2021 l’incarico del Four Season è raddoppiato, gestendo anche la sede di Milano. Nel 2021 intraprende una nuova avventura mettendosi ai fornelli del ristorante Chic nonna di Dubai, un successo che ha riportato ora anche qui a Firenze.

Ti è venuta già l’acquolina in bocca? Scopri le altre nuove aperture food a Firenze, come il ristorante “Grotta marina”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.