Forte Belvedere a Firenze: tutto quello che non sapevi
  • 4Minuti
  • 829parole
  • 362visite

Il noto Forte Belvedere a Firenze, è un imponente forte progettato nel XVI secolo da  Bernardo Buontalenti per il Granduca Ferdinando I con lo scopo di proteggere Palazzo Pitti e il dominio della famiglia Medici {si può anche vedere lo stemma della famiglia Medici sopra il portale principale} . 
Questo luogo è celebre per le sue imponenti viste panoramiche sulla città di Firenze, ma fino a poco tempo fa era chiuso a causa di due morti accidentali avvenute in loco. 

Molti sostengono che ci sia del mistero che circonda quelle due tragedie tanto quanto il forte stesso che rende questo luogo molto suggestivo sia per i fiorentini che per i turisti.

Costruito tra il 1590 e il 1595, il suo scopo originario era quello di proteggere la famiglia Medici.
La leggendaria e ricchissima famiglia di banchieri era protetta dalla forma e dalle dimensioni della fortezza, insieme alla sua posizione strategica nella città di Firenze.

La sua costruzione fu commissionata dal Granduca Ferdinando I de’ Medici, che protesse le truppe per oltre 100 anni dopo la sua costruzione.

uontalenti progettò gli angoli del forte per consentire strategicamente a tutte le mura di essere viste da un altro muro.
Questa prodezza architettonica, vista come un principio di design contemporaneo all’avanguardia, era importante per il fuoco incrociato per aiutare a proteggere le altre pareti.

Ma lo sapevi anche che….

L’architetto che progettò il Forte di Belvedere, Bernardo Buontalenti, inventò anche il famoso gelato che trovate in tutte le gelaterie di Firenze.

Presumibilmente, Bernardo Buontalenti, lo scenografo fiorentino, architetto, ingegnere, designer e artista, che ha progettato il Forte di Belvedere, ha anche inventato il gelato moderno nel 1565.
Ha dato la sua ricetta e tecniche di refrigerazione innovative a Caterina de’ Medici, e furono perfezionati oltre un secolo dopo dal pescatore siciliano Francesco Procopio dei Coltelli.

mostra forte belvedere firenze  forte del belvedere firenze  fortezza belvedere  forte del belvedere  forte di lavarone  forte lavarone  fortezza belvedere firenze  lavarone forte belvedere  firenze belvedere  firenze forte belvedere  fortezza di belvedere  forti di belvedere  come arrivare a lavarone  florence belvedere  forte di belvedere firenze orari  museo belvedere  kaiserjager trentini

Forte Belvedere Firenze: cose che non sai

  • Pochi sanno che fu il luogo di alcune delle più grandi scoperte di Galileo.

Galileo visitò Forte Belvedere per completare alcuni dei suoi studi più importanti in astronomia. Nel 1633 si trasferì in una villa ad Arcetri, non lontano dal forte.

  • Michelangelo era l’ingegnere capo delle fortificazioni del Belvedere.

Mentre una prima versione del forte era fatta di terra e gabbioni di pietra, Michelangelo ideò la visione del Granduca Ferdinando I de’ Medici per supportare la posizione strategica e la struttura del Belvedere.

  • Kanye West e Kim Kardashian avrebbero pagato $ 410.000 per ospitare il loro matrimonio al forte.

Mentre le persone inizialmente ipotizzavano che Kim e Kanye si sarebbero sposati a Parigi, i funzionari di Firenze hanno confermato che il Forte di Belvedere sarebbe stato la sede della loro cerimonia. Secondo quanto riferito, hanno pagato 300.000 euro per affittarlo.

Tuttavia non è un luogo dove ci si può sposare di norma.

Una portavoce dell’ufficio del sindaco di Firenze ha dichiarato al The Guardian che il forte non era precedentemente registrato per i matrimoni civili. Presumibilmente, i soldi che Kim e Kanye hanno pagato per la prenotazione andarono al settore culturale di Firenze.

  • Nonostante tutto il suo splendore, è una fortezza segnata dalla tragedia.

L’artista e regista 37enne Veronica Locatelli è morta mentre festeggiava il suo compleanno al forte nel 2008. La stessa notte si stava celebrando l’inaugurazione di una mostra del fotografo David LaChapelle.

Salva

  • Ha anche la forma di una stella e ospita mostre d’arte di prim’ordine.

Come per molti castelli e fortezze, il Forte di Belvedere ha la forma di una stella.

Inoltre il Forte di Belvedere ha ospitato splendide mostre d’arte di Henry Moore, Fausto Melotti, Mimmo Paladino, Mario Merz, Giuseppe Penone, Anish Kapoor, Folon, David LaChappelle, Zhang Huan e di più.

E custodiva segretamente un tesoro, perché oltre a tenere al sicuro la famiglia Medici, il Forte di Belvedere li ha aiutati a fare acrobazie e mostrare la loro ricchezza e prestigio. Era il luogo del prezioso tesoro mediceo, che fu scavato in un nascondiglio segreto nella collina.

Dotato anche di misteriosi passaggi segreti medievali.
Se non l’avete già capito, la famiglia Medici non stava giocando e la loro furbizia e intelligenza non aveva eguali.

  • È conosciuto con troppi nomi.

La gente lo conosce anche come Forte di San Giorgio, Fortezza di Santa Maria in San Giorgio del Belvedere, o semplicemente Belvedere.

E, naturalmente, offre viste mozzafiato su Firenze.

Dal Forte di Belvedere si può vedere quasi tutta la città , anche se è stata riaperta al pubblico solo nel luglio del 2012. È anche la fortezza più grande di tutta Firenze.

mostra forte belvedere  fort belvedere  belvedere wikipedia

Forte Belvedere Firenze Orari e informazioni

Il Forte Belvedere, o meglio Fortezza di Santa Maria in San Giorgio del Belvedere, quindi oltre ad essere un celebre punto panoramico e pregevole opera architettonica della città è anche sede di eventi, numerose mostre e un bar dove gustare un magnifico aperitivo.
Ecco tutte le info a riguardo.

Leggi anche: Firenze per ragazzi: locali ed eventi nella Firenze dei giovani

Si trova in Via di S. Leonardo, 1, 50125 Firenze FI

Orari

venerdì16–21
sabato10–21
domenica(Festa dell’Assunzione di Maria)10–21L’orario può variare
lunedìChiuso
martedì16–21
mercoledì16–21
giovedì16–21
forte belvedere  forte belvedere firenze  forte belvedere lavarone  forte belvedere firenze orari  forte belvedere florence  forte belvedere firenze come arrivare  forte belvedere firenze aperitivo

Ultime novità sul Forte Belvedere CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.