Foliage Toscana: i boschi più belli da non perdere

  • 3Minuti
  • 700parole
  • 87visite

L’itinerario per scoprire lo spettacolo autunnale del foliage in Toscana

Con il caldo di questi giorni già iniziamo a sognare il fresco dell’autunno. Con l’autunno arrivano anche tutti i suoi meravigliosi colori. Proprio tra la ottobre e novembre si può ammirare uno spettacolo naturale incredibile, quello del foliage. Foliage Toscana, ecco l’elenco dei boschi migliori per goderselo.

immagine presa da viagginews.com

Foliage Toscana, i boschi al confine con l’Emilia Romagna

Le foreste Carentinesi sono sicuramente tra i luoghi migliori della Penisola per lo spettacolo di colori che offrono. Si estendono per diversi ettari ed è impossibile visitarle in un’unica volta, per questo vi segnaliamo cosa non perdere:

1)Foresta della Lama

La foresta della Lama si trova in cima al Monte Penna e il suo foliage viene giudicato come uno dei più belli d’Italia. Un gioco di colori con sfumature che vanno dal rosso intenso a quello più aranciato, dei colori talmente belli da sembrare quasi finti. Il sentiero per arrivare qui è una camminata faticosa, ma è una di quelle esperienze che vale la pena di fare almeno una volta nella vita.

2)Foresta della Campigna

Qui ci troviamo proprio al confine con l’Emilia Romagna e avrete la possibilità di ammirare il foliage dalla cima montana oppure più in basso nella parte più collinare. Partendo dal basso, tra i 500 e gli 800 metri troviamo querce, aceri, ciliegi e altri alberi che offrono un panorama suggestivo ma non mozzafiato come quello che si può invece ammirare salendo di qualche centinaio di metri. Il periodo migliore per venire qui sono gli inizi di novembre. Tra gli 800 e i 1500 infatti i colori si fanno più intensi, specialmente grazie alle foglie dei faggi, ma anche quelli di acero, olmo, tiglio, frassino e molti altri. Qui invece godrete dello spettacolo migliore verso la fine di ottobre.

3)Il sentiero delle Foreste Sacre

Un affascinante sentiero fatto di 7 tappe, pensato come un percorso di trekking in cui fare una tappa per giornata. Sul sito potrete trovare le tappe in dettaglio e anche eventualmente le strutture dove fermarvi a dormire, nel caso voleste vivere questa piccola avventura.

foto presa da m.visittuscany.com

Foliage Toscana, dove andare in provincia di Siena

4)La faggeta di Pietraporciana

Sapevate che uno dei luoghi migliori della Toscana si trova proprio in Val d’Orcia? I faggi secolari custoditi all’interno della riserva naturale sono in grado di stupire con un meraviglioso gioco di colori.

5)Monte Amiata

Qui lo scenario è davvero unico e suggestivo perché il Monte Amiata è in realtà un vulcano ormai inattivo. È ricoperto da una delle faggete più estese di tutta Europa e nasconde tantissimi sentieri da scoprire per un panorama davvero suggestivo.

Foliage Toscana, dove andare in provincia di Arezzo

6)Ripa della Luna

Ci troviamo all’interno della riserva naturale Alpe della Luna, nel cuore dell’Appennino. Il luogo più magico per il foliage è sicuramente Ripa della Luna, una parete rocciosa che a qualcuno ricorda la forma dell’animale e si trova sul versante nord del Monte dei Frati. Ai piedi della ripa c’è una fitta vegetazione di abeti e castagni, le cui foglie si tingono di giallo e arancio in autunno, regalando uno spettacolo unico.

Foliage Toscana, dove andare in provincia di Pistoia

7)Foresta del Teso

Quasi 2000 ettari di bosco di castagni e abeti creano un’atmosfera montana magica in tutte le stagioni, ma ancora di più in quella dei colori per eccellenza.

8)Orsigna

Qualcuno potrebbe già aver sentito nominare questo luogo incantato e isolato dal mondo, descritto da Tiziano Terzani. Qui ci sono anche diverse guide che organizzano visite con un percorso di trekking che vi permetterà di apprezzare a pieno questa meraviglia naturale, che sembra quasi dipinta.

9)Pian degli Ontani

Anche questa è una magnifica riserva naturale, custode di faggi secolari che un tempo appartenevano al granduca di Toscana

Foliage Toscana, dove andare in provincia di Lucca

10)Abetone

Ve ne avevamo parlato già qui come meta per le vacanze invernali, ma Abetone e i suoi dintorni sono le location perfette anche per godersi il panorama dei boschi in autunno.

foto presa da bigodino.it

Il foliage alternativo in città

Se non siete particolarmente amanti delle passeggiate all’aperto e preferite le città d’arte e i musei, provate a esplorare i parchi delle vostra città preferita oppure di una villa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.