Dalla Toscana alla Romagna: un tour evocativo e “medioevale”

Dalla Toscana alla Romagna: un tour evocativo e “medioevale”
  • 3Minuti
  • 672parole
  • 135visite

La Toscana e la Romagna sono abbastanza vicine, e in molti scelgono di fare un viaggio suggestivo ed evocativo per il territorio, soprattutto alla scoperta dei borghi medioevali, che sono tra i più belli. Da Brisighella a San Leo per la Romagna, fino a Buonconvento e Volterra, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Vediamo cosa visitare nei dintorni e soprattutto come organizzare il viaggio nel migliore dei modi.

I borghi da visitare in Toscana

Quando pensiamo alla Toscana, non possiamo non emozionarci: è un territorio affascinante, suggestivo, unico al mondo, con le sue città iconiche, i borghi medioevali, i piatti tipici e naturalmente l’arte e la cultura. In un itinerario di viaggio tra Toscana e Romagna, abbiamo pensato di inserire delle mete davvero incredibili, che vi lasceranno a bocca aperta per la meraviglia.

Buonconvento a Siena

È una località poco conosciuta, ma incredibilmente suggestiva: si trova proprio a pochi passi da Siena, nella valle del fiume Ombrone, ed è un borgo medioevale che può anche vantare l’etichetta tra i Borghi più Belli d’Italia. Qui si trova anche un Museo d’Arte Sacra da non perdere per gli amanti della categoria, dal momento in cui ci sono delle opere di Duccio di Buoninsegna e Pietro Lorenzetti.

Volterra a Firenze

Un borgo unico, conosciuto e rinomato in tutto il mondo (anche per aver fatto da sfondo a Twilight), che è stato attivo sin dagli Etruschi, ha visto il glorioso Impero Romano, e ha vissuto i giorni del Medioevo e del Rinascimento. Tante le epoche che hanno influenzato l’architettura e lo stile di Volterra, ed è impossibile non soffermarsi a osservare le sue mura, le porte – tra cui la Porta dell’Arco – e il dedalo di viuzze.

Montalcino a Siena

Montalcino è famosa soprattutto per il Brunello, un prodotto che è conosciuto davvero in tutto il mondo e che è impossibile da non portare sulle nostre tavole almeno una volta nella vita. Tuttavia questo splendido borgo ha molto da offrire: la sua è una storia millenaria, con testimonianze antiche di epoche passate. È impossibile non innamorarsi della sua Rocca, che ovviamente domina la Val d’Orcia.

I borghi da visitare in Romagna

Durante il nostro viaggio dalla Toscana alla Romagna, abbiamo osservato numerosi borghi in cui fermarci. Ma, naturalmente, la vacanza continua, e non mancano destinazioni medioevali in cui perdersi, innamorarsi della storia e dei prodotti tipici da provare.

Brisighella

toscana tour
toscana romagna
dalla toscana alla romagna
toscana emilia romagna
toscana emilia

Uno dei primi borghi medioevali che suggeriamo per questa vacanza è Brisighella, che ovviamente è nota per il suo olio, un simbolo del territorio. Questo borgo fa parte dei circuiti Cittaslow, e può vantare persino la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. Si trova proprio sull’Appennino tosco-romagnolo, ed è una vera perla di bellezza.

San Leo

Il borgo di San Leo è a dir poco particolare: il suo nome deriva da San Leone, anche se il nome originale del Borgo era un altro, ovvero Montefeltro, da Mons Feretri. Questo magnifico borgo offre un paesaggio unico: si trova a 500 metri sul livello del mare, e viene dominato dalla Fortezza di San Leo, che suggeriamo ovviamente di visitare, perché proprio qui fu rinchiuso Alessandro Balsamo, noto con il nome di Cagliostro.

Santarcangelo di Romagna

Un altro borgo medioevale in cui suggeriamo di ultimare la propria vacanza è Santarcangelo di Romagna, che può vantare il termine di Città d’Arte sin dal 1984. Si trova proprio a pochissimi km da Rimini, e il borgo ha una fortissima influenza romagnola: si può visitare “lentamente”, passeggiando per le sue vie e gustando i piatti romagnoli nelle trattorie.

Come organizzare un viaggio tra Toscana e Romagna

Naturalmente, una volta che si giunge in Romagna dalla Toscana, non ci sono solo i borghi medioevali da visitare, ma anche molto altro, come per esempio la Riviera Romagnola, meritevole di essere esplorata per qualche giorno. Oltretutto bisogna anche considerare che molti borghi distano a pochi km dalle principali località marittime, come Rimini e Cattolica.

Per soggiornare in Romagna, suggeriamo di mantenersi più vicini al mare, in modo tale da avere l’occasione di vivere questo territorio al 100%: potrebbe essere utile approfondire questo elenco alberghi di Cattolica,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *