Corridoio Vasariano a Firenze: è visitabile? Quanto è lungo? Storia e aneddoti

Corridoio Vasariano a Firenze: è visitabile? Quanto è lungo? Storia e aneddoti
  • 4Minuti
  • 844parole
  • 214visite

Il Corridoio Vasariano ha chiuso i battenti nel 2016 per motivi di sicurezza. Il piano è riaprire la passerella al grande pubblico con un nuovo allestimento e una biglietteria speciale. Ma quando?

I visitatori potranno godere del singolare corridoio con le sue vedute sul centro di Firenze in quanto verranno riaperte le 73 finestre lungo il percorso , partendo dall’ingresso al piano terra della Galleria delle Statue e delle Dipinti per poi attraversare il Ponte Vecchio e raggiungere il Giardino di Boboli e Palazzo Pitti.
Il nuovo Corridoio Vasariano sarà completamente accessibile a tutti grazie a un sistema integrato di rampe, piattaforme e ascensori. I piani si basano su un rapporto di 100 pagine prodotto dopo 18 mesi di ricerche e indagini.

“Sarebbe significativo – e ora, a causa della pandemia, sta diventando una possibilità concreta – se aprissimo il Corridoio Vasariano il 27 maggio 2022 , nell’anniversario dell’attentato ai Georgofili, che danneggiò gravemente il tratto iniziale di corridoio nel 1993 oltre a rovinare centinaia di dipinti degli Uffizi” , ha commentato in un comunicato stampa Eike Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi .
“L’impegno a rendere nuovamente sicuro e operativo il Corridoio Vasariano è un monito contro ogni forma di aggressione all’umanità e al nostro patrimonio culturale. Allo stesso tempo, è un chiaro segnale di speranza di ricominciare dopo il lungo periodo di chiusura causato dalla pandemia».

Progettato da Giorgio Vasari per consentire ai granduchi di muoversi in sicurezza tra Palazzo Pitti e Palazzo Vecchio, il camminamento sopraelevato fu realizzato per volere di Cosimo I de’ Medici nel 1565 in occasione del matrimonio del figlio Francesco con Giovanna d’Austria.
L’efficienza del cantiere ha permesso di realizzare in cinque mesi il corridoio lungo 760 metri.
In epoca moderna, quando il monumento è diventato museo, il Corridoio Vasariano è stato spesso fiancheggiato da dipinti della collezione degli Uffizi.
Tra il 1973 e il 2016 le pareti del camminamento sono state adornate con autoritratti provenienti dagli Uffizi.

Corridoio Vasariano Firenze storia: incredibile progetto e aneddoti a riguardo

Sei il sovrano di Firenze e, mentre la tua famiglia ha vissuto storicamente tranquillamente qualche centinaio di anni, oggi le cose si rivoltano contro di te e a volte è pericoloso anche uscire di casa a prendere una boccata d’aria.
Inoltre, mentre la tua città è molto moderna e utilizza tutte le ultime invenzioni per i suoi palazzi nobili, le strade sono luoghi sporchi con fogne aperte che scorrono lungo i lati, per non parlare delle tracce lasciate dai passaggi dei cavalli nel mezzo.

Come sovrano, puoi costruire quello che vuoi, quindi ordini al tuo capo architetto di costruire un passaggio (non molto) segreto che vada sopra le case di tutti gli altri, e anche su un ponte, per collegare il tuo ufficio a casa tua (che poi sarebbe un enorme palazzo con giardino).

Se questa storia suona familiare, forse hai sentito parlare del Corridoio Vasariano , che fu commissionato dal Granduca Cosimo I nel 1564:

il passaggio va da Palazzo Vecchio (allora chiamato Palazzo della Signoria), attraverso la Galleria degli Uffizi , oltre il Ponte Vecchio , sopra la facciata di una chiesa, e infine nel Giardino di Boboli , che si trova accanto a Palazzo Pitti, dove il Duca viveva con la moglie e la famiglia.

Il corridoio è presente anche in Inferno il romanzo di Dan Brown: i protagonisti si nascondono nella finta grotta alla sua uscita, e cercano disperatamente di varcare la porta mentre vengono inseguiti da un drone controllato dai “cattivi”.

Se oggi guardi il Ponte Vecchio verso gli Uffizi, puoi facilmente individuare una serie di finestre quadrate che corrono lungo l’ultimo piano: quello è il Corridoio.

Il Ponte Vecchio oggi ospita solo gioiellerie (un bel posto dove raccogliere un fulgido ricordo del proprio viaggio in carrozza se sei un sovrano), grazie a una legge approvata da Ferdinando de’ Medici nel 1593, che non amava l’odore delle botteghe dei precedenti inquilini, pare infatti che prima le botteghe su ponte vecchio fossero prettamente macellai.

Ponte Vecchio inizialmente sosteneva una serie di botteghe che venivano affittate dal Comune di Firenze all’Arte dei Macellai: l’Arno forniva una comoda fonte d’acqua ma anche di smaltimento dei rifiuti per questa attività. Il Duca sentiva che gli orafi erano una gilda più appropriata per risiedere sotto il suo passaggio segreto.

Il Corridoio Vasariano fa parte da molti anni della Galleria degli Uffizi. Durante la seconda guerra mondiale vi furono trasferiti molti dipinti per salvarli dai bombardamenti, e Mussolini fece in modo che le finestre centrali venissero ampliate in occasione di una visita di Hitler .

Si dice che il sovrano godesse della vista, e fosse consapevole che lì erano immagazzinate importanti opere, così ordinò che il ponte non venisse fatto saltare dal suo esercito in ritirata. È l’unico ponte di Firenze ad essere stato risparmiato durante la guerra.

Il Corridoio ospita una collezione di autoritratti di artisti dal Rinascimento ai giorni nostri. Poiché lo spazio è ristretto e il rischio di danneggiare le opere è alto, visitare il Corridoio Vasariano è sempre stata una delle cose più esclusive da fare a Firenze, consentito solo a piccoli gruppi autorizzati, che siano accompagnati da una guardia ufficiale degli Uffizi.

Oggi è completamente chiuso, come abbiamo spiegato ad inizio articolo, quindi tieniti pronto per un’opportunità di entrare e visitarlo l’anno prossimo!

corridoio vasariano firenze  corridoio vasariano prezzo  corridoio vasariano visite  corridoio vasariano visita  corridoio vasariano prezzi  corridoio vasariano prenotazioni  corridoio vasariano uffizi  corridoio vasariano chiuso  corridoio vasariano apertura  corridoio vasariano immagini  corridoio vasariano prenotazione  corridoio vasariano opere  corridoio vasariano lunghezza  corridoio vasariano biglietti  corridoio vasariano gratis  corridoio vasariano storia  corridoio vasariano orari  corridoio vasariano tour  corridoio vasariano florence italy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.