Casole d’Elsa, il borgo degli artisti. Cosa vedere

Casole d'Elsa, il borgo degli artisti. Cosa vedere
  • 3Minuti
  • 624parole
  • 120visite

In provincia di Siena sorge l’ incantevole Casole d’Elsa, un grazioso borgo, situato su un colle da cui godere di un panorama spettacolare su vigneti e olivi. In questa cittadina che pare uscire da un dipinto vi sembrerà di stare in un luogo fuori dal tempo. Vi potrete avventurare alla scoperta di dipinti unici al mondo e tavole sacre degli artisti più famosi. Ha anche ottenuto la bandiera arancione per la sua ospitalità e accoglienza.

Casole d’Elsa: Cosa vedere

Casole d’ Elsa è davvero un posto magico, con un’ atmosfera suggestiva. Camminando tra le sue stradine, vi sembrerà che il tempo si sia fermato, lungo i muri rossi delle case ci sono fiori e piccole e antiche botteghe. La città è circondata da una cinta muraria innalzata nel 1400 dai senesi, questo perchè il territorio era conteso tra Volterra, Siena e Firenze. All’ interno di queste mura ci sono opere d’ arte, realizzate da una comunità di artisti, che espongono in gallerie e botteghe.

Tra gli artisti di un tempo ricordiamo Alessandro Casolani, un eccezionale colorista a cui fu commissionata la Pietà che oggi si può ammirare  nel transetto della chiesa collegiata. Augusto Bastianini che faceva della vita nei campi vere e proprie opere d’ arte, esposte nel museo di Casole.

Tra gli artisti odierni c’è Paolo Morandi, giovane scultore e pittore che ha esposto le sue opere in molte mostre internazionali e Barbara Becarelli una bravissima acquerellista, le cui opere sono esposte nella bottega Nerofiore.

La Rocca

La visita alla città non può che iniziare da La Rocca , un tempo considerato uno dei più importanti castelli, ora adibito a Comune della città. Al suo interno, ci sono degli spazi dove giovani artisti possono dedicarsi all’ arte e la Pinacoteca d’Arte Viva. Nell’atrio ogni due settimane , vengono organizzate “Mostre a Palazzo” che consistono in mostre di pittura di artisti contemporanei, situati nel territorio.

Orario: Dalle ore 8.30 alle ore 20.00, ingresso gratuito.

La Collegiata di Santa Maria Assunta

All’ interno della Collegiata di Santa Maria Assunta potrete ammirare diverse opere d’ arte tra cui il Monumento funebre di B.Aringhieri, il Battistero, il Monumento funebre dello scultore Gano di Fazio, “la Pietà“, di Alessandro Casolani, molte tele seicentesche e ottocentesche di grandi artisti.

La Chiesa di San Niccolò

La Chiesa di San Niccolò si trova su un colle a qualche centinaia di metri da Casole. E’ stata costruita nel 1348. Al suo interno potrete ammirare una Madonna del trecento, posta sull’ altare maggiore e diversi affreschi di Francesco e Vincenzo Rustici.

Il Museo Archeologico e di Arte Sacra

Nel Museo Archeologico e di Arte Sacra ci sono diversi reperti archeologici ritrovati nella necropoli nel periodo che va dal IV-II sec. A.C. E’ diviso in due sezioni, dove troverete urne cinerarie e ceramiche, mentre nella sezione sacra ci sono le sculture e pitture sacre realizzate dal XIII al XVI secolo.

Palazzo Pretorio

Nel Palazzo Pretorio ha sede la Pinacoteca d’Arte Senese, con tutte le opere d’ arte del 900. Sulla facciata del Palazzo ci sono tutti gli stemmi delle famiglie di Siena e Casole d’ Elsa. E’ possibile visitare il Palazzo Pretorio prenotando al numero 0577 949737 dell’Ufficio Turistico, l’ Ingresso è gratuito.

Casole d’Elsa: Eventi

A Casole d’ Elsa vengono organizzati moltissimi eventi culturali, uno di questi è il Presepe Vivente, con 250 comparse, l’ atmosfera è quella del passato con mestieri , pastori, animali e il castello di Erode. Musica e fiaccole illuminano la strada per un’ esperienza suggestiva e magica. Mentre in estate, a fine luglio viene organizzata la Notte Nera di Casole, in questa occasione tutto il borgo viene decorato con centinaia di metri di stoffe nere e illuminato da candele e bracieri, con la possibilità di incontrare personaggi misteriosi.

Leggi anche “Costa Toscana: le località più belle sul Tirreno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.