Anghiari cosa vedere e Mercatini

Anghiari cosa vedere e Mercatini
  • 6Minuti
  • 1298parole
  • 1556visite

Anghiari è una bellissima città fortificata in cima alla collina in provincia di Arezzo: racchiusa all’interno di imponenti mura del 13 ° secolo, non sorprende che faccia parte la lista dei “borghi più belli d’Italia” oltre a ricevere la prestigiosa “Bandiera Arancione” dal Touring Club Italiano.
Quindi partiamo subito con tutte le info utili per “Anghiari cosa vedere”.
Un borgo medievale incredibilmente affascinante, caratterizzato da vecchie case in pietra che si affacciano su stretti acciottolati e strade adornate con vasche di fiori colorati, è sicuramente tutto da cartolina!

La città ha una storia ricca e piuttosto affascinante, e ha ricoperto un ruolo strategico chiave nel Medioevo grazie alla sua posizione elevata.
La valle sottostante il paese fu teatro della famosa battaglia di Anghiari del 29 giugno 1440. La battaglia era per il controllo di quella che divenne la Toscana quando le truppe fiorentine in inferiorità numerica sconfissero le truppe di Milano.

I fiorentini commissionarono a Leornardo da Vinci di catturare gli eventi che fece nel suo affresco prevedibilmente chiamato “La battaglia di Anghiari“.
L’opera fu successivamente esposta a Firenze nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio ma, purtroppo, da allora è andata perduta.
Tuttavia, non disperare completamente: c’è una copia di Peter Paul Rubens che è ancora possibile visualizzare.

Anghiari cosa vedere e cosa fare

Anghiari è una delle nostre città preferite in Toscana e amiamo passeggiare senza meta per le sue stradine fiancheggiate da case, botteghe e chiese. Le case medievali in pietra si affacciano sulle strade sottostanti, con le loro piccole finestre poste dietro affascinanti persiane in legno.
Gli ingressi e i balconi delle case sono spesso decorati con fiori dai colori vivaci che dipingono le strette vie di Anghiari, rendendola ancora più affascinante.

Non ci vorrà molto per esplorare il centro della città se sei solo di passaggio, ma ti invitiamo a rimanere più a lungo se puoi anche per girare nei dintorni.

Un buon punto di partenza per qualsiasi visita è una gita al Museo della Battaglia e di Anghiari nel Palazzo del Marzocco del 15 ° secolo.
Questo si trova nella piazza principale della città, Piazza Mameli, che tende sempre ad essere animata da gente del posto che si dirige lì per incontrarsi. Imparerai di più sulla storia di Anghiari nel museo insieme alla famosa battaglia che ha avuto luogo qui. (Per inciso, il palazzo era un tempo dimora della famosa famiglia Anglieri).

Mentre sei qui, potresti anche voler fare un salto nel Museo Statale di Palazzo Taglieschi (Museo Statale) che si trova anche in questa piazza. Le mostre qui includono varie opere d’arte del 15 ° e 16 ° secolo, che vanno dagli affreschi alle sculture e dai dipinti alle targhe, tra cui una Madonna in legno di Jacopo della Quercia e terracotta di Andrea Della Robbia.

Dopo la visita, dirigiti verso Via di Ronda dove puoi goderti la vista sulla pianura di Anghiari, dove si sarebbe svolta la battaglia. Certamente, nessuna visita sarebbe completa senza camminare anche lungo le mura e la parte alta della città per ammirare i meravigliosi panorami.

Altri luoghi in cui si può godere la vista spettacolare è da Campo alla Fiera. Qui troverete anche la Chiesa del Fosso del 18 ° secolo e il Campano del 16 ° secolo (campanile) insieme a un’affascinante terrazza che ha una vista fantastica.

Oppure, in alternativa, dirigetevi verso Il Conventone e il Palazzo Pretorio nella parte più alta della città. L’esterno del palazzo è decorato con vari stemmi storici e un affresco del 16 ° secolo ed è ora sede del municipio, ma una volta era la sede del vecchio tribunale.
All’interno si trovano ancora le vecchie segrete e le celle delle prigioni, insieme a una cappella che contiene 15 affreschi di Antonio di Anghiari, uno dei maestri del grande artista Piero della Francesca, insieme a una vasca romana.

Ci sono un certo numero di belle chiese ad Anghiari che meritano una visita. La chiesa più antica è la Badia di San Bartolomeo, originariamente risalente al 12 ° secolo, ma rimodellata nel 14 °. Vale la pena dare un’occhiata all’interno per vedere il crocifisso in legno del 13 ° secolo e una Vergine con Bambino dei primi del 14 ° secolo, scolpita da un unico tronco di noce. Altri edifici religiosi degni di nota includono la Chiesa di San Agostino (con il suo insolito trittico Matteo di Giovanni), la Chiesa della Badia, la Chiesa e Convento della Croce, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie del 18 ° secolo (sede di una serie di opere d’arte del 15 ° e 16 ° secolo, tra cui l’originale Madonna della Misericordia Della Robbia) e la Chiesa del Corpus Domini.

Infine, se proprio volete immergervi nella storia della Battaglia di Anghiari, allora c’è anche una passeggiata da Anghiari a Sansepolcro (e ritorno), ripercorrendo i passi delle truppe che avrebbero combattuto nella battaglia.
La passeggiata parte dal Museo della Battaglia e di Anghiari, passa per il santuario Maesta di Santa Maria alla Vittoria del 15 ° secolo, lungo l’antico torrente Reglia dei Mulini che si è rivelato così decisivo in quel giorno.
Da qui, raggiungerai il fiume Tevere alla periferia di Sansepolcro prima di dirigerti verso la città da dove le truppe milanesi lanciarono il loro attacco il 29 giugno 1440.

Anghiari cosa vedere: Eventi ad Anghiari

Ci sono alcuni eventi ad Anghiari ogni anno. Il primo, non a caso, è il 29 giugno per commemorare e celebrare la famosa battaglia di Anghiari. In questo giorno si svolge il Palio della Vittoria. La manifestazione inizia con una sfilata di sbandieratori ed è presto seguita da una corsa al tramonto dal luogo della battaglia nella valle, su per la collina, e attraverso le strette vie del paese fino a Piazza Baldaccio, accompagnata da una sfilata con residenti vestiti con costumi medievali.

Il borgo è anche famoso per il suo festival musicale annuale, che si tiene ogni anno a luglio. Il festival dura una settimana ed è un’occasione per godere di una vasta gamma di musica sinfonica, da camera e corale. La London Southbank Sinfonia è stata l’orchestra residente di questo festival per un certo numero di anni.

Un altro buon periodo per visitarla sarebbe la primavera, in concomitanza con la Mostra-Mercato dell’Artigianato della Valtiberina, che è una grande occasione per ammirare l’incredibile lavoro degli artigiani locali. Oppure visitare a novembre quando c’è il Cento Gusti dell’Appennino, un’occasione per assaggiare le incredibili delizie gastronomiche locali che la zona è rinomata per la produzione.

Anghiari è anche famosa per i suoi oggetti d’antiquariato e ci sono anche numerose fiere dell’antiquariato durante tutto l’anno.

Qualunque sia il periodo dell’anno che visiti, se puoi, vai ad Anghiari il giorno del mercato. Il mercato del mercoledì si tiene in Piazza Baldaccio ogni settimana dal 1388!

Dove mangiare ad Anghiari

anghiari	8.100	€ 0,19	
62
anghiari arezzo	390	n/a	
46
anghiari toscana	170	€ 1,33	
49
anghiari immagini	30	n/a	
64
arezzo anghiari	30	€ 1,41	
69
bus arezzo anghiari	20	n/a	
49
visitare anghiari	20	n/a	
33
toscana anghiari	10	€ 0,13	
48
firenze anghiari	10	n/a	
68
anghiari borgo più bello d'italia

Anghiari può vantare una vasta gamma di ottimi ristoranti, che offrono di tutto, dalle cene più formali a una pizza informale.

Alcuni dei nostri preferiti includono:

Da Alighiero – Il nostro ristorante preferito ad Anghiari, questo ristorante serve cibo eccellente utilizzando gli ingredienti più freschi e un ottimo servizio per accompagnarlo. Controlla il giorno per vedere quali offerte speciali hanno da offrire.

La Nena – Un ottimo ristorante che serve autentici piatti toscani in un’atmosfera piccola, tradizionale e accogliente.

Vecchia Osteria la Pergola – Un fantastico ristorante a conduzione familiare che serve autentica cucina toscana accompagnata da un’eccellente carta dei vini e vino della casa di grande valore.

Antico posto di ristoro – Delizioso cibo toscano

Leggi anche: Arezzo cosa vedere in un giorno: 7 cose incredibili da fare ad Arezzo in 24 ore

Come raggiungere Anghiari

  • In treno: La Stazione ferroviaria più vicina è quella di Arezzo, a circa 30 km. Tuttavia, se sei limitato a viaggiare con i mezzi pubblici, ci sono autobus regolari da qui ad Anghiari.
  • In autobus: Gli autobus tendono ad avere un buon rapporto qualità-prezzo, abbastanza puntuali e corrono regolarmente verso un certo numero di città vicine.
  • In auto: Viaggiare in auto è probabilmente il modo più semplice per raggiungere Anghiari.
  • In aereo: L’aeroporto più vicino è quello di Perugia (55 km).

leggi anche: Dove andare a Gennaio in Toscana 2023: cosa visitare, feste e sagre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *